Sposa il suo uomo nella cappella dell’ospedale e poi muore di cancro

Alessandro Notarnicola

Alessandro Notarnicola

Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
Alessandro Notarnicola

“Com’è straordinaria la vita”. Non sempre capita di pensare alla propria vita facendo una sintesi delle gioie che ci ha donato, spesso invece si volge lo sguardo all’indietro raccogliendo momenti bui e richiamando alla mente persone che ci hanno procurato del dolore. Un giorno ti senti come in un sogno e poi, poi ti ritrovi all’inferno senza poter fare niente. Questo Heather lo aveva capito quando i medici le avevano diagnosticato un male che non l’avrebbe lasciata libera di continuare a vivere come avrebbe voluto. Così ha deciso di regalarsi un ultimo momento felice che ha coronato tutti gli altri.

Quando ha capito che la malattia non le avrebbe dato altro tempo, Heather ha organizzato il proprio matrimonio nella cappella dell’ospedale dove era ricoverata da settimane. E’ riuscita a sposarsi e esattamente un giorno più tardi ha dovuto dire addio a tutti. La morte di questa ragazza statunitense di 31 anni ha commosso il mondo intero portando ancora una volta l’attenzione della pubblica opinione su uno dei mali più temuti di sempre, il cancro.

Originaria di Hartford, nel Connecticut, Heather ha lottato fino a che ha potuto e prima di morire ha desiderato coronare il suo sogno dimostrando al suo Dave quanto lo amasse. Quando infatti ha compreso che le mancavano pochi giorni ha chiesto a medici e familiari di sostenerla in questa sua scelta e di essere aiutata affinché il giorno delle sue nozze avvenisse il prima possibile. Tutto è stato organizzato come se lei non fosse ricoverata: abito sontuoso, fiori, musica. Attorno a lei, nella cappella del Saint Francis Hospital, c’erano le persone più care, la famiglia e le figlie che il marito Dave ha avuto da una precedente unione.

 

“Dicono che le fiamme più brillanti si consumino più velocemente – il messaggio dei genitori e delle sorelle – e chiunque abbia incontrato Heather sa quanto la sua fiamma ardesse. Il suo spirito e i doni che ha dato a questo mondo continueranno a vivere sicuramente. Hai guadagnato le tue ali, Heather”. La data delle nozze era stata stabilita per il 30 dicembre, così aveva deciso Heather sperando ci concludere il suo 2017 all’insegna dell’amore che la univa da anni al suo Dave, ma una serie di complicazioni hanno convinto la coppia ad anticipare la data e a presentarsi davanti a Dio e all’altare il 23 dicembre. Quel giorno, così, Heather e David hanno pronunciato il loro “sì” nella cappella dell’ospedale, circondati dalle persone più care che li hanno accompagnati in tutti questi anni.

Nelle foto pubblicate su Facebook dalla damigella d’onore, si vede Heather mentre alza le mani al cielo, come un atleta esultante dopo aver raggiunto il proprio traguardo. Non passa inosservato il bianco vestito da sposa arricchito non dagli accessori che lei, come ogni altra donna, avrebbe desiderato, ma da tubi e fili che la mantenevano in vita. Oltre ai macchinari, però, a tenerla in vita è stato certamente il suo amore per Dave e non è un caso che sia salita al cielo solo dopo che entrambi si sono promessi amore eterno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *