Quelle strane scosse alla testa

An illuminated fluorescent light bulb in the shape of a stylized brain on a dark dramatic spotlit background

È come se la testa tremi, vibri, come se il cervello fosse stato improvvisamente scosso da una forte scossa elettrica. La sensazione di scossa può limitarsi ad una piccola parte della testa oppure estendersi a tutta la testa.

I sintomi di solito durano pochi brevi momenti e poi scompaiono e si possono verificare raramente, frequentemente o essere presenti in modo persistente. Possono essere leggeri, moderati o gravi.

In assenza di una sottostante patologia organica, di una reazione avversa ai farmaci o di una sospensione improvvisa di un antidepressivo o di un farmaco anti-ansia, le scosse alla testa spesso si associano all’ansia e allo stress. Vediamo come.

Gli stati di ansia attivano una risposta di emergenza del corpo, chiamata anche risposta allo stress. Il rilascio nel flusso sanguigno di cortisolo (l’ormone dello stress) provoca specifici cambiamenti fisiologici, psicologici ed emotivi che preparano il corpo ad affrontare meglio la situazione stressante. Ma quando diveniamo eccessivamente stressati, livelli eccessivi di cortisolo possono indurre una serie di sintomi fisici, tra cui le scosse alla testa, che diventano allora indice di livelli di stress persistentemente elevati.

Le convulsioni altro non sono, in questi casi, che il risultato dell’ipereccitazione in un piccolo gruppo isolato di neuroni.

Nonostante questa sensazione possa essere inquietante per chi la vive non è pericolosa o dannosa, anzi tende a risolversi spontaneamente quando concediamo a noi stessi un po’ di tempo per rilassarci dall’accumulo di stress. Occorre considerare però che una volta che il corpo viene stressato al punto da produrre sintomi come questi, può volerci molto tempo prima che il corpo si riprenda. Infatti uno dei motivi per cui persistono questi tipi di sintomi è che il corpo non ha avuto abbastanza tempo per calmarsi e riprendersi.

Anche la preoccupazione per i sintomi può stressare il corpo e quindi interferire negativamente con il recupero. Smetterla di preoccuparsi è già un modo di aiutare il corpo a ritrovare la calma. Svolgere attività fisica moderata ma regolare, trovare del tempo per pregare o meditare, trascorrere tempo di qualità in famiglia, con gli amici o con il partner, sono tutti ottimi rimedi per ridurre i livelli di cortisolo e quindi diminuire lo stress.

Giuseppe Iannone
Giuseppe Iannone
Psicologo clinico e neuropsicologo, ha conseguito la Laurea in Neuroscienze Cliniche e Cognitive con specializzazione in Psicopatologia presso l’Università di Maastricht (Paesi Bassi). È iscritto all'Albo dell'Ordine degli Psicologi della Lombardia ed è sono autore di diverse pubblicazioni scientifiche. Possiede una seconda laurea in Pedagogia della Lingua e Cultura Italiana, conseguita a pieni voti presso l’Università per Stranieri di Siena e si occupa di consulenza linguistica e culturale in diverse aziende. Infine, è istruttore di tecniche di respirazione, di rilassamento, di training autogeno, di massaggio russo e di autodifesa presso la A.S.D. Systema Milano.
Health Italia_728

15 commenti

  1. Romina ha detto:

    Le scosse alla testa e all’orecchio sinistro mi sono durate un giorno intero adesso sto prendendo il flumocil

  2. Danielw ha detto:

    Grazie e stato molto utile.

  3. Gianni ha detto:

    Voglio credere e sperare che sia cosi.

    • Alessia ha detto:

      Mi sono appena svegliata e mi è rimasto un leggero mal di testa. Durante le scosse gli occhi facevano su e giù e all’interno della bocca ho delle ferite (probabilmente ho stretto le guance con i denti). Ciò che mi preoccupa è che ogni volta che mi succede cerco di svegliarmi completamente ma gli occhi non mi si aprono,combatto contro me stessa per svegliarmi e non farle continuare. Effettivamente,a parte i regressi, ieri hanno investito il mio cane, e oggi le scosse o le convulsioni,non so, sono state le più potenti degli ultimi 5 anni. Ma questa cura o disturbo (dipende da chi è il medico e chi e il paziente) non ha un nome preciso oltre a colistirolo? Aumenta o diminuisce durante questi episodi? Grazie mille per l’articolo,mi avete tolto un peso.

  4. Alessia ha detto:

    Mi sono appena svegliata e mi è rimasto un leggero mal di testa. Durante le scosse gli occhi facevano su e giù e all’interno della bocca ho delle ferite (probabilmente ho stretto le guance con i denti). Ciò che mi preoccupa è che ogni volta che mi succede cerco di svegliarmi completamente ma gli occhi non mi si aprono,combatto contro me stessa per svegliarmi e non farle continuare. Effettivamente,a parte i regressi, ieri hanno investito il mio cane, e oggi le scosse o le convulsioni,non so, sono state le più potenti degli ultimi 5 anni. Ma questa cura o disturbo (dipende da chi è il medico e chi e il paziente) non ha un nome preciso oltre a colistirolo? Aumenta o diminuisce durante questi episodi? Grazie mille per l’articolo,mi avete tolto un peso.

  5. Cristina ha detto:

    Buongiorno dott.mia figlia 7 anni soffre di fitte alle tempie e al bulbo oculare ormai da 3 anni e tutti i giorni ,
    Siamo stanchi di questa situazione abbiamo fatto la risonanza magnetica e niente tutto a posto ma le fitte continuano da 4 episodi a 10 15 episodi a giorno …. cosa posso fare che esame potrei fare la ringrazio in anticipo

    • Mariachiara Manopulo ha detto:

      Buongiorno signora, purtroppo non le possiamo dare una risposta perchè siamo un sito di informazione e non medici. La invitiamo a rivolgersi al pediatra che la potrà sicuramente indirizzare su eventuali esami di approfondimento. Un saluto.

    • Viorica ha detto:

      Sono in cura dai necrologi e psichiatri da 21 ani per le scosse nella testa, cefalee, emicranie. Non mi hanno trovato ancora la cura.

  6. giancarlo ha detto:

    Ho notato dalle risposte che Nessun esperto suggerisce cosa fare Quando la Causa delle scosse elettriche è L’improvviso passaggio ad aria fredda. ES. aprire improvvisamente un finestrino dell’auto e lo spiffero freddo arriva ad una zona del cuoio capelluto che poi causa piccole ma dolorose fitte e contrazioni per circa una giornata. Grazie Giancarlo

  7. vanessa ha detto:

    Anche a me ultimamente è capitato di avere queste “scosse” chiamiamole così, mi sono resa conto che mi sono capitate in momenti di grande stanchezza e soprattutto mentre sono al cellulare a leggere, il più delle volte leggendo notizie relative al covid! sono di mio un soggetto ansioso che soffre di attacchi di panico, e questo sintomo mi ha ovviamente spaventata. Inoltre di recente ho avuto problemi con le orecchie, trascurato a causa dei medici difficilmente reperibili e soffrendo anche di acufene ho collegato il tutto e mi sono fatta delle paranoie tutte mie. E’ vero però che se mi sdraio e mi rilasso passa. Io comunque ho come la sensazione che sia tutto collegato, orecchie testa e occhi. Lei mi saprebbe dire di più?

  8. Guglielmo ha detto:

    In questi giorni ho usato il cellulare più del solito (senza auricolare). Questa notte ho avvertite scosse elettriche alla testa .Può esistere qualche relazione tra la mia eccessiva attività telefonica (temporanea) ed il disturbo da me avvertito ? Grazie per una vostra risposta. Guglielmo

  9. Viorica ha detto:

    Sono in cura dai necrologi e psichiatri da 21 ani per le scosse nella testa, cefalee, emicranie. Non mi hanno trovato ancora la cura.

  10. Viorica ha detto:

    Ho anche il disturbo bipolare

  11. anna ha detto:

    salve anchio ho scosse elletriche in testa il mio dottore mia detto che ansia nulla di che xro e brutto poi quando canto mi viene di piu ma che brutto cmqe da tanto che ce glio ma dico io nessun farmaco ce x questo problema bo

  12. Roberto Marrocu ha detto:

    Ho quasi settanta anni, da poco più di un anno mi è comparso un ronzio continuo in testa, non alle orecchie. Ho senso di stordimento e disorientamento. Soffro di ricorrenti variazioni della vista e soprattutto frequenti scosse alla testa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *