Manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide: le raccomandazioni del ministero della Salute

“La corretta somministrazione della terapia farmacologica costituisce requisito indispensabile per l’efficacia e la sicurezza delle cure, anche quando si verificano situazioni nelle quali risulta impossibile utilizzare la formulazione integra delle forme farmaceutiche orali solide ed è necessario ricorrere alla loro manipolazione” (fonte: www.salute.gov.it)

Ci sono dei pazienti che per seguire una terapia devono manipolare i farmaci perche’ il dosaggio non è disponibile in commercio. Per evitare di incorrere a errori di manipolazione delle forme farmaceutiche orali solide, che possono essere dannosi per la salute, come ad esempio possibili effetti irritanti al livello locale o errori nella terapia, il Ministero della Salute ha emanato di recente la Raccomandazione n.19. In cosa consiste? Oggetto della raccomandazione è una giusta manipolazione, ovvero la divisione di compresse, la triturazione, frantumazione o polverizzazione di compresse e l’apertura di capsule, delle forme farmaceutiche orali solide per una terapia farmacologica orale, nei casi in cui non sia possibile somministrarle integre e quando le attività di allestimento non siano effettuate dalla farmacia.

Per tutti quei pazienti riconosciuti dal Ministero della Salute come “pazienti disfagici adulti e pediatrici, pazienti pediatrici, anziani, pazienti prebisfagici, pazienti fragili, pazienti politrattati, pazienti in nutrizione enterale”, la raccomandazione è quella di “procedere alla manipolazione subito prima della somministrazione di ogni singola dose; spezzare le compresse divisibili lungo la linea di divisione (dove presente) e prestare attenzione nei casi di compresse senza linea di divisione, in quanto il taglio può determinare angoli vivi o facce ruvide”.

Inoltre è bene “controllare visivamente che le porzioni siano delle stesse dimensioni; non dividere le compresse in meno di un quarto, se non specificato dal produttore; garantire l’igiene delle mani durante la manipolazione (e somministrazione della terapia) nonché l’igienizzazione degli ambienti e delle attrezzature”. Inoltre è bene disporre di uno spazio adeguato ed isolato dove effettuare la manipolazione per prevenire la contaminazione conseguente allo spargimento di polvere. E prestare attenzione alla inalazione o al contatto con i principi attivi (aerosolizzazione).

Sono esclusi dal campo di applicazione del documento i farmaci antineoplastici. La Raccomandazione considera alcuni aspetti tecnici della gestione delle preparazioni magistrali pediatriche e della manipolazione dei farmaci a domicilio del paziente, così come lo sconfezionamento dei medicinali per utilizzare le dosi singole.

In questa occasione, “la voce di Mutua Mba” il blog della societa’ generale di mutuo soccorso, intende ricordare che sul sito del Ministero della Salute e’ possibile consultare una guida dal titolo” L’uso sicuro dei farmaci” che comprende 10 suggerimenti per l’uso dei farmaci in sicurezza. I punti sono:

  1. Assumo i farmaci solo su indicazione del medico
  2. Voglio essere informato e consapevole della cura che sto facendo
  3. Parlo apertamente con il medico
  4. Informo il medico se sono allergico ai farmaci
  5. Riferisco al medico i disturbi apparsi durante la cura
  6. Rispetto le indicazioni fornite dal medico “Farmaco giusto, al paziente giusto, nella dose giusta, nel momento giusto”
  7. Presto attenzione se devo assumere più farmaci
  8. Non sostituisco i farmaci né modifico  la cura prescritta di mia iniziativa
  9. Conservo i farmaci in modo sicuro
  10. Se assisto qualcuno, non esito a chiedere aiuto

 

Nicoletta Mele
Nicoletta Mele
Laureata in scienze politiche. Dal 2001 iscritta all’ Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha collaborato con testate giornalistiche e uffici stampa. Dopo aver conseguito il master in “ Gestione e marketing di imprese in Tv digitale”, ha lavorato per 12 anni in Rai, occupandosi di programmi di servizio e intrattenimento. Dal 2017 è Direttore Responsabile di Health Online, periodico di informazione sulla sanità integrativa.
Cherasan_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *