Lotta contro il cancro, oggi se ne discute a Strasburgo

Il cancro uccide circa 9 milioni di persone all’anno in tutto il mondo. Solo nell’Unione europea in dodici mesi muoiono di cancro 1,3 milioni di persone e vengono diagnosticati 3,5milioni di nuovi casi. Tenendo bene a mente questi dati, nella giornata di oggi, martedì 15 febbraio, il Parlamento europeo discuterà e voterà (solo domani però) le raccomandazioni della commissione speciale per la lotta contro il cancro (BECA) che puntano ad affrontare i fattori di rischio, migliorare l’assistenza sanitaria e ad aumentare i finanziamenti per la ricerca. Tra le principali raccomandazioni presentate lo scorso dicembre dalla Commissione parlamentare speciale troviamo la facilitazione dell’accesso all’assistenza sanitaria transfrontaliera e agli studi clinici per i pazienti affetti da cancro, e l’estensione dell’uso di procedure di appalto congiunte, per l’acquisto – ad esempio – di nuovi farmaci e trattamenti innovativi a prezzi calmierati.

I deputati inoltre chiedono di gestire in modo più efficiente le carenze di medicinali contro il cancro, di garantire il “diritto all’oblio” e di assicurare la parità di accesso per tutti. Nella bozza di risoluzione si fa anche riferimento ai principali insegnamenti tratti dalla consultazione pubblica organizzata dalla commissione BECA sull’impatto della pandemia di COVID-19 sulle cure oncologiche nell’Unione europea. UE.

Il cancro non è dunque una questione nazionale che riguarda i singoli Stati in modi indipendenti, ed è naturale che una misura politica non possa essere assunta entro i confini del singolo paese. È su queste basi che, sotto la guida del Gruppo PPE, il Parlamento europeo ha istituito una Commissione speciale con l’obiettivo di esaminare cosa può fare l’Europa per aiutare gli europei a combattere e sconfiggere il cancro. La Commissione BECA è stata istituita nel giugno 2020 e ha concluso il suo mandato il 23 dicembre 2021.

Il lavoro della Commissione sulla lotta contro il cancro ha interessato primariamente quattro ambiti: prevenzione, diagnosi precoce, trattamento e assistenza. Fronti che rappresentano l’approccio strategico adottato dalla comunità europea nella lotta contro il cancro. Quest’Organismo speciale inoltre ha organizzato un processo di consultazione attraverso una serie di audizioni pubbliche aprendo una interlocuzione sul tema con i parlamentari nazionali e con le diverse organizzazioni internazionali.

Alessandro Notarnicola
Alessandro Notarnicola
Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
Mutua Semplice_728

Comments are closed.