Estate: arriva l’app che controlla il grado di abbronzatura

Stessa spiaggia e stesso mare. Uno degli imperativi dell’estate è scegliere un luogo che abbia sole e mare a volontà. Il più delle volte la preferenza degli aspiranti villeggianti cade su destinazioni collocate a sud del paese che consentano una vacanza rilassante all’insegna di un’abbronzatura uniforme, del buon cibo e di un sano divertimento. Quest’anno, per l’ottavo di seguito, il relax sul bagnasciuga, o a bordo piscina, potrà essere sostenuto da un’applicazione che non solo misura il grado di abbronzatura ma fornisce anche consigli sulla corretta esposizione al sole, proteggendo adeguatamente pelle e occhi. Si tratta di “Sole Amico” (www.soleamico.org), la piattaforma pensata da Cosmetica Italia e Commissione Difesa Vista e lanciata per la prima volta sul mercato nel 2012 con diverse funzionalità e giochi divertenti, con lo scopo di fornire consigli, basati sia sulle condizioni esterne (luogo, ora e raggi UV) che sul particolare fototipo dell’utilizzatore, su come proteggere occhi e pelle dal sole al fine di evitare danni alla salute, ma con ulteriori arricchimenti.

“Sole Amico” tuttavia prima di condividere indicazioni e consigli vari chiede all’utente l’inserimento di dati relativi ai membri della propria famiglia e di ricevere comunicazioni personalizzate. Inoltre, come si legge in una nota di Cosmetica Italiana, da quest’anno è stata sviluppata anche un’apposita versione di Sole Amico per Apple Watch: l’app fornisce così comunicazioni e notizie in tempo reale per proteggersi dal sole in maniera consapevole Una sezione «glossario» offre una panoramica su alcuni dei termini più importanti in tema di protezione solare; in aggiunta la sezione «Faq» risponde in maniera rapida alle domande più frequenti in materia di esposizione al sole. Completa l’app anche un servizio più divertente: un «sun-quiz» che testa le conoscenze dell’utente sulla protezione dai raggi Uv con il quale è possibile divertirsi a pianificare viaggi e gite fuoriporta, scoprendo allo stesso tempo i consigli utili per proteggere pelle e occhi.

Alla base di un’abbronzatura sana ci sono alcuni criteri che devono essere rispettati perché la pelle non risenta della eccessiva esposizione al soleProtezione solare alta, integratori fotoprotettivi e idratazione: sono queste alcune delle regole dispensate dagli esperti per un’abbronzatura uniforme, duratura e senza rischi. Per evitare scottature e proteggere la pelle da eritemi è inoltre necessario difendere la pelle con integratori fotoprotettivi, da assumere su indicazione del proprio medico circa tre settimane prima dell’esposizione solare. Indispensabili le creme solari ad alta protezione, da scalare gradualmente lasciando che la pelle si abitui al sole e da applicare ogni 4 o 5 ore. Immancabile il doposole: una pelle ben idratata e morbida manterrà più a lungo l’abbronzatura e un colore luminoso. L’idratazione, ricordano gli esperti, non riguarda solo la pelle: bere molto serve a prevenire colpi di sole o di calore; per evitarli scegliere bevande non gasate e zuccherate come spremute di frutta, the freddo e soprattutto acqua, in particolare quelle integrate con sali minerali.

Alessandro Notarnicola
Alessandro Notarnicola
Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
StemWay Biotech_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *