Cibo e tumori: al Sant'Orsola-Malpighi lo chef stellato Pietro Leemann

Bologna, 17/10/2015. Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna. Pietro Leemann chef e titolare dl ristorante Jota (al centro) e i suoi collaboratori Sauro Ricci e Fabrizio Marino visitano alcune pazienti di oncologia ginecologica durante il pranzo. Il menù vegetariano preparato dagli chef con i cuochi e il personale dell’Azienda. Lasagna golosa: Lasagna di farro al ragù di funghi e timo; Passato alla Toscana: Passato di fagioli cannellini, verdure autunnali al miso e olio extra vergine; Carpaccio della Salute: Carpaccio bicolore di zucca e barbabietola marinate con aceto balsamico, nocciole tostate, scaglie di parmigiano/grana e erba cipollina; Il Bosco in città: Bavarese di Kefir profumata al limone con composta di mirtilli e crumble. Foto Paolo Righi/Meridiana Immagini

SALUTE E PREVENZIONE: CIBO SANO CONTRO I TUMORI.
AL POLICLINICO SANT’ORSOLA-MALPIGHI DI BOLOGNA UN OSPITE DI ECCEZIONE, LO CHEF STELLATO PIETRO LEEMANN
“Tumori, nutrizione e dintorni” questo è il titolo del convegno che si è svolto il 17 ottobre presso il Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, organizzato dalla struttura di Oncologia ginecologica diretta dal dottor Pierandrea De Iaco, al quale ha partecipato lo chef stellato Pietro Leemann.
Obiettivo dell’incontro è stato quello di sottolineare l’importanza della nutrizione come prevenzione primaria e secondaria nella patologia neoplastica, dando consigli e indicazioni culinarie al paziente prima, durante e dopo le cure. Si è, inoltre, dimostrato, con la realizzazione di alcune pietanze, che “il cibo sano può e deve essere anche buono per il palato, saporito e gustoso pur essendo vegetale, grazie all’uso delle spezie e degli aromi”, queste le parole di Leemann.
Lo chef ai fornelli della cucina del Policlinico, ha proposto un menù ad hoc per l’evento: lasagna golosa, lasagna di farro al ragù di funghi e timo; passato alla Toscana, passato di fagioli cannellini, verdure autunnali al miso e olio extra vergine; carpaccio della Salute, carpaccio bicolore di zucca e barbabietola marinate con aceto balsamico, nocciole tostate, scaglie di parmigiano/grana e erba cipollina; il bosco in città, bavarese di Kefir profumata al limone con composta di mirtilli e crumble.
 

Bologna, 17/10/2015.  Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna.  Convegno: TUMORI, NUTRIZIONE “E DINTORNI…” Aggiornamenti in oncologia ginecologica.  Lunch (gustoso, salutare e vegetale) offerto dalla Cucina dell’Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna in collaborazione con “Ristorante Joia, alta cucina naturale”. Pietro Leemann chef e titolare dl ristorante Jota (al centro) e i suoi collaboratori Sauro Ricci e Fabrizio Marino.  Foto Paolo Righi/Meridiana Immagini

Bologna, 17/10/2015.
Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna.
Convegno: TUMORI, NUTRIZIONE “E DINTORNI…” Aggiornamenti in oncologia ginecologica.
Lunch (gustoso, salutare e vegetale) offerto dalla Cucina dell’Azienda Ospedaliera S. Orsola-Malpighi Bologna in collaborazione con “Ristorante Joia, alta cucina naturale”.
Pietro Leemann chef e titolare dl ristorante Jota (al centro) e i suoi collaboratori Sauro Ricci e Fabrizio Marino.
Foto Paolo Righi/Meridiana Immagini


Da cosa nasce l’idea del convegno?
“Nel nostro reparto – ha spiegato il dottor De Iaco – abbiamo avviato da aprile un servizio di consulenza per rispondere alle tante richieste delle pazienti in tema di alimentazione. Tra le domande più ricorrenti, quelle su cosa mangiare e quali cibi evitare dopo l’intervento o durante la chemioterapia, anche per ridurre disturbi collaterali come la nausea o come aiutare con il cibo la lotta contro eventuali recidive”.
 
E’ intervenuto il Direttore dei Servizi di Supporto alla persona del Policlinico, Marco Storchi, il quale ha detto che “La presenza dello chef stellato Leemann rimarca l’importanza di un’alleanza tra l’ospedale e il mondo esterno per essere sempre più luogo di cura e di insegnamento al benessere. La Ristorazione del Sant’Orsola sarà portavoce di questa filosofia, che parte dall’interno del Policlinico e va verso la casa del degente”.
 
Un connubio molto importante quello tra alimentazione e prevenzione da adottare come stile di vita sano, perché “la salute è una dimensione essenziale del benessere individuale”, concetto molto caro a Mutua Basis Assistance, società di mutuo soccorso che svolge la sua attività mutualistica partendo proprio da questo presupposto.
 
 

Nicoletta Mele
Nicoletta Mele
Laureata in scienze politiche. Dal 2001 iscritta all’ Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha collaborato con testate giornalistiche e uffici stampa. Dopo aver conseguito il master in “ Gestione e marketing di imprese in Tv digitale”, ha lavorato per 12 anni in Rai, occupandosi di programmi di servizio e intrattenimento. Dal 2017 è Direttore Responsabile di Health Online, periodico di informazione sulla sanità integrativa.
Health Italia_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *