Ayurveda, la medicina dello spirito elisir di lunga vita

La chiamano “scienza della vita” oppure “della meditazione” e in alcune regioni del mondo da oltre 5 mila anni si ricorre a questa medicina alternativa per curare malattie come l’infertilità, i problemi legati all’avanzare degli anni e relativi alla digestione. Nell’Occidente del mondo invece rappresenta un saldo punto di riferimento per un’ampia fetta di popolazione che alle cure ordinarie affianca, senza sostituzione alcuna, il filone naturale con lo scopo – tra gli altri – di conoscere meglio il proprio corpo e dunque il suo rapporto con la mente e lo spirito.

Il motto potrebbe essere “mangia, prega, ama”, visto che la salute è pensata come uno stato di equilibrio, nel quale i fattori psicologici ed ambientali hanno la stessa importanza di quelli fisici, e considerato che si basa su cinque principi di comportamento che riguardano l’astenersi dall’uccidere qualsiasi forma di vita animale, dal rubare, da comportamenti sessuali scorretti, dal mentire e infine dal consumare alcol. Si tratta della medicina ayurvedica, uno dei più antichi sistemi di medicina che si basa su tre energieVata (aria e spazio), Pitta (fuoco) e Kapha (terra e acqua). La malattia e i problemi di salute infatti derivano da un disequilibrio di queste tre forze. La finalità di questa medicina è di allontanare, per quanto possibile, la vecchiaia e le patologie dalle persone che affidandosi a questa scienza non ricorrono necessariamente a medicinali o a interventi chirurgici.

In India la medicina ayurvedica viene usata per curare qualsiasi tipo di malattia, dall’infertilità, ai problemi di vecchiaia, ai problemi digestivi. E, in effetti, uno studio portato avanti dall’Università del Maryland e pubblicato nel 2015 evidenzia come questa medicina sia in grado di alleviare diversi “disturbi” come l’Alzheimer, l’ansia e la depressione, l’asma, la demenza senile, la sindrome premestruale e il ciclo mestruale doloroso, l’herpes, la pressione alta e il colesterolo, il Parkinson e i problemi della menopausa.

L’ayurveda si sviluppa in diversi argomenti strettamente legati tra loro e si compone di elementi fondamentali, unicità dell’individuo, alimentazione ayurvedica, stile di vita ayurvedico; cure ayurvediche e rimedi ayurvedici. Il tutto si regge su un preciso stile di vita: la filosofia. Ayurveda e antroposofia hanno infatti in comune la loro natura: entrambi sono stili di vita sia esteriori che interiori, e sono medicine complementari. Il successo dell’Ayurveda in Occidente è dovuto anche al suo porsi come medicina complementare; come tale si affianca alla medicina tecnologica senza sostituirla.

Alessandro Notarnicola
Alessandro Notarnicola
Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
BeHealth_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *