SCIENZA E TECNOLOGIA: in Italia i primi prototipi di gambe bioniche per gli amputati transfemorali

Gambe bioniche: passi in avanti

Sono Robot indossabili, i nuovi dispositivi di ultima tecnologia, unici al mondo, testati recentemente in Italia, su 11 volontari, presso la Fondazione Don Carlo Gnocchi di Firenze, per aiutare a tornare a camminare in modo naturale le persone che hanno subito delle amputazioni degli arti inferiori al di sopra del ginocchio.
Grazie al progetto dal nome CYBERLEGs (The CYBERnetic LowEr-Limb CoGnitive Ortho-prosthesis, http://www.cyberlegs.eu) finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro con 2.5 milioni di euro e con la coordinazione “made in Italy”dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, l’attività motoria delle persone con amputazioni transfemorali potrà essere meno faticosa.
SONY DSC
5Si tratta di tecnologie che si indossano e che permettono a chi è in difficoltà di camminare con meno fatica. E non solo. Queste nuove tecnologie, hanno anche la capacità di segnalare (ed in futuro di mitigare) in tempo reale il rischio di cadute.
 
Nello specifico, il prototipo del progetto CYBERLEGs si compone di 3 moduli. Il primo è una protesi transfemorale con attuatori elettromagnetici che consentono il movimento del ginocchio e della caviglia, e grazie ad elementi elastici passivi di garantire un cammino confortevole. Il secondo che somiglia ad uno “zainetto”, e denominato Active Pelvis Orthosis, osserva il movimento del paziente e lo assiste trasferendo potenza meccanica alla flessione dell’anca. Il terzo modulo assiste con un meccanismo simile la flessione del ginocchio e della caviglia dell’arto sano. I tre moduli possono essere usati indipendentemente o in combinazione. Tutti e tre i moduli sfruttano i segnali registrati da scarpe dotate di sensori che rilevano la pressione durante il cammino e accelerometri indossati sugli arti inferiori. Questi segnali sono utilizzati per capire se l’utente vuole camminare, sedersi, alzarsi, o salire/scendere le scale.
Per ora si parla solo di prototipi, ma tra qualche anno le gambe bioniche potranno essere disponibili sul mercato.
10Innovazione, Dinamismo e Qualità sono le caratteristiche principali che distinguono Mutua Basis Assistance, Società di Mutuo Soccorso, leader in Italia nel panorama della Sanità Integrativa, peculiarità che permettono a Mba di mostrare interesse e approfondire le caratteristiche di tutti quei progetti messi in campo, come in questo caso, da ricercatori e specialisti in ambito sanitario. L’attività di Mba passa anche attraverso l’informazione divulgativa dei prodotti all’avanguardia volti alla tutela della salute del cittadino e nel prossimo numero della rivista Health Online, ci sarà un’intervista esclusiva al dottor Nicola Vitiello coordinatore del laboratorio di robotica indossabile dell’Istituto di BioRobotica –ed in particolare del progetto CYBERLEGs– che spiegherà nello specifico le tecnologie robotiche.
La ricerca e la tecnologia, oggi, sono riuscite a ideare e sviluppare dei dispositivi eccellenti e unici al mondo dove l’Italia ha giocato e giocherà un ruolo di primo piano dal punto di vista internazionale.
Per ora un messaggio di speranza che auspichiamo presto possa diventare realtà.
 

 

Health Online
Health Online
Health Online è il primo blog di informazione sulla Sanità Integrativa dedicato alla salute e corretta informazione per persone e famiglie. Health Online affronta tematiche riguardanti la ricerca medica, la prevenzione e il benessere con articoli utili e interessanti, con l’obiettivo di migliorare la qualità di vita di ogni individuo.
Scegliere_salute_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *