Ottobre: mese della prevenzione

Prevenzione tumore al seno

SALUTE E PREVENZIONE: OTTOBRE, INSIEME CONTRO I TUMORI FEMMINILIAIRC Infografica sul tumore al seno
 
Il mese di ottobre, dedicato alla prevenzione dei tumori femminili, ha preso il via, infatti, la XXIII edizione della Campagna BCA, Breast Cancer Awareness. L’iniziativa, dedicata alla prevenzione del tumore al seno, è promossa da Estée Lauder Companies, società leader nei prodotti di bellezza di prestigio, che quest’anno, per la prima volta, ha come partner per l’Italia l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro (AIRC).
 
Si stima che in Italia una donna su otto, nell’arco della vita, viene colpita da tumore alla mammella e la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi è pari all’87% dei casi. (Fonte: AIOM e AIRTUM, I numeri del cancro in Italia 2014).
Stando ai dati, negli ultimi 30 anni sono stati raggiunti grandi successi per combattere la neoplasia che ogni anno colpisce 48.000 donne, grazie allo sviluppo di efficaci strumenti di screening per la diagnosi precoce e di una conoscenza sempre più approfondita dei meccanismi molecolari alla base della trasformazione cellulare.
Il mese di ottobre si veste di rosa e sono diverse le iniziative messe in campo per sostenere il lavoro dei ricercatori e sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione.
The Estée Lauder Companies Italia e l’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro perseguono questi obiettivi e hanno presentano la campagna BCA, Breast Cancer Awareness.
La Campagna, creata nel 1992 da Evelyn H. Lauder con il lancio dell’iniziativa Nastro Rosa, è ormai simbolo universale per la salute del seno. Attiva in più di 70 Paesi, BCA ha raccolto oltre $55 milioni per sostenere la ricerca globale, servizi educativi e medici.
In Italia la Campagna BCA, Breast Cancer Awareness si è aperta ufficialmente all’Expo di Milano il 1 ottobre con l’illuminazione di rosa dell’Albero della Vita.
 
“Per The Estée Lauder Companies sostenere ogni anno, da 23 anni, la lotta contro il tumore al seno è motivo di grande orgoglio e profonda soddisfazione e lo è ancora di più se pensiamo che il nastro rosa, che oggi rappresenta il simbolo in tutto il mondo di questa battaglia, è stato ideato da Evelyn Lauder – ha detto Edoardo Bernardi, Amministratore Delegato e Direttore Generale di The Estée Lauder Companies Italia – La nostra Company ogni giorno è vicina alle donne e desidera esserlo in maniera ancora più proattiva con la BCA Campaign. Questa campagna ha l’obiettivo non solo di raccogliere fondi per la ricerca e di divulgare l’importanza della prevenzione, ma anche di sottolineare che ogni persona può giocare un ruolo fondamentale contribuendo a sconfiggere il cancro al seno attraverso una propria azione. Il nostro claim infatti è “Ogni azione conta e invitiamo tutti a condividerla con #BCAstrength”.
 
Quest’anno a condividere con orgoglio il claim della compagnia di bellezza c’è l’AIRC e come ha spiegato il Direttore Generale Niccolò ContucciSiamo molto soddisfatti che, in occasione del nostro Cinquantesimo, si sia avviata la collaborazione con The Estée Lauder Companies Italia. Lavorare insieme per tutto il mese di ottobre ci permette di raccogliere nuove risorse da destinare alla ricerca e ci consente di raggiungere tantissime donne per informarle sull’importanza della prevenzione e sui traguardi raggiunti dai nostri ricercatori. I progressi nell’ambito della prevenzione, della diagnosi e della cura dei tumori femminili, ai quali AIRC ha contribuito in questi cinquant’anni, hanno consentito infatti di portare all’87% la sopravvivenza a cinque anni dalla diagnosi per il tumore del seno. Ma questo non può bastare, dobbiamo riuscire a coprire l’ultimo ‘tratto di strada’ che ci separa dal 100%”.
 
Il messaggio è quello di dare speranza e che si possa auspicare, in futuro, un mondo libero dal cancro. Madrina d’eccezione è la conduttrice televisiva Antonella Clerici che ha lanciato un messaggio rivolto a tutte le donne perché possano partecipare attivamente a questa sfida: “Da molti anni sono ambasciatrice dell’Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro e so bene quanto siano importanti la ricerca e la prevenzione per sconfiggere il cancro. Sono molto orgogliosa di essere la madrina della campagna Nastro Rosa di Estée Lauder e AIRC, voglio ricordare a tutte le donne che ogni azione conta e ciascuna di noi può fare la sua parte per sconfiggere il tumore al seno. È indispensabile sottoporsi puntualmente agli esami e agli screening consigliati perché la diagnosi precoce è fondamentale e può salvarci la vita”.
 
La Campagna BCA, Breast Cancer Awareness è solo una delle iniziative promosse dall’AIRC nel mese di ottobre sotto il progetto “Insieme contro i tumori femminili” che non solo punta a sensibilizzare le donne sull’importanza della prevenzione, ma raccoglie anche fondi a sostegno della ricerca oncologica italiana in collaborazione con diversi partner come: Nuvenia, Hard Rock, Festa del Cinema di Roma e Venice Marathon. (sotto elenco delle iniziative n.d.r.)
 
Ad oggi, AIRC finanzia 104 progetti pluriennali di ricerca sui tumori femminili, tra i quali il protocollo di Lucia Del Mastro, Direttore UO Sviluppo Terapie Innovative – IRCCS San Martino – IST Genova, che consente alle pazienti colpite da tumore alla mammella di ricevere le migliori cure antitumorali senza rinunciare alla prospettiva di diventare mamme. “Per una donna giovane ricevere una diagnosi di tumore è doppiamente angosciante – spiega Del Mastro – da un lato deve far fronte alla malattia, dall’altro vede all’improvviso cambiare il suo futuro, perché le chemioterapie possono compromettere la fertilità danneggiando il tessuto ovarico. Per questo abbiamo lavorato a una soluzione che permettesse alle giovani pazienti di sperare nel futuro, con un farmaco capace di ‘proteggere’ le ovaie durante le cure. Dall’inizio dei miei studi sono passati diversi anni e alcune pazienti sono guarite. Tenere in braccio i loro bambini mi dà sempre una grande emozione”.
 
Tra le pazienti c’è Valentina, mamma di Matteo e Anna, che ha riportato la sua testimonianza come messaggio di speranza.
Ho scoperto di avere il tumore alla venticinquesima settimana di gravidanza. Avevo paura non solo per me. Temevo che l’operazione potesse danneggiare in qualche modo la bambina. La dott.ssa Del Mastro e i medici che mi hanno preso in cura mi hanno spiegato che, nonostante io fossi incinta, avrei comunque potuto iniziare immediatamente le cure chemioterapiche senza pregiudicare la salute di mia figlia. Se oggi sono guarita e mia figlia è sana, è merito della ricerca e dei medici che mi hanno aiutato ad affrontare i momenti duri della malattia con ottimismo e serenità”.
 
Le iniziative per il mese di ottobre sono:
Nuvenia
Donne coi fiocchi, l’iniziativa promossa da Nuvenia per AIRC, ha come obiettivo il finanziamento di una borsa di studio della durata di 2 anni destinata a una giovane ricercatrice impegnata a rendere i tumori femminili sempre più curabili. Nei mesi di ottobre e novembre per ogni prodotto acquistato, Nuvenia donerà 10 centesimi ad AIRC. Madrina della campagna è Maddalena Corvaglia.
 
Hard Rock Cafe
Nel mese di ottobre gli Hard Rock Cafe di Roma, Firenze e Venezia propongono, per il quarto anno consecutivo, il merchandising Hard Rock ideato per PINKTOBER, campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi per il cancro al seno che, in Italia, è promossa in collaborazione esclusiva con AIRC: T-shirt, spillette e braccialetti per tutte le età e per tutti i gusti, con l’obiettivo di raccogliere fondi per formare i migliori talenti della ricerca oncologica del nostro Paese finanziando una borsa di studio triennale.
 
Festa del Cinema 
Anche la Festa del Cinema di Roma dal 16 al 24 ottobre si tinge di rosa con una serie di appuntamenti dedicati ad AIRC per informare e sensibilizzare il pubblico della rassegna e raccogliere fondi a sostegno dei ricercatori impegnati in studi sui tumori femminili.
 
Venice Marathon – Rete del Dono
Domenica 25 ottobre AIRC sarà protagonista alla Venice Marathon con una squadra di ambasciatori per sensibilizzare il pubblico e raccogliere fondi a sostegno della ricerca sui tumori femminili. Per tutti, runner e non, sarà possibile donare anche attraverso il Charity Program di Rete del Dono, piattaforma di crowdfunding che affianca l’evento sportivo con l’obiettivo di sostenere diversi progetti di raccolta fondi.
 
Mutua Basis Assistance, Società di mutuo Soccorso che fa della prevenzione uno dei pilastri sui quali fonda la sua attività mutualistica, sposa queste iniziative attraverso la comunicazione e divulgazione dei progetti perché alimentare conoscenza e sviluppare consapevolezza è un primo e fondamentale passo per tutelare la propria salute e compiere scelte adeguate per preservarla. “La salute è il primo dovere della vita” è con questa frase di Oscar Wilde che Mutua Basis Assistance, grazie all’AIRC, ricorda a tutte le donne quali sono i campanelli d’allarme ai quali bisogna prestare molta attenzione: presenza di un nodulo, rossore e ispessimento della pelle attorno al capezzolo, modifiche della forma del capezzolo, perdita di sangue, siero o latte e tumefazione ascellare.
Inoltre il consiglio è quello di eseguire regolarmente l’autopalpazione, di non fumare, di svolgere attività fisica, scegliere un’alimentazione equilibrata e ricca di vegetali, di proseguire, ove è possibile, l’allattamento oltre i 6 mesi.

Nicoletta Mele
Nicoletta Mele
Laureata in scienze politiche. Dal 2001 iscritta all’ Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha collaborato con testate giornalistiche e uffici stampa. Dopo aver conseguito il master in “ Gestione e marketing di imprese in Tv digitale”, ha lavorato per 12 anni in Rai, occupandosi di programmi di servizio e intrattenimento. Dal 2017 è Direttore Responsabile di Health Online, periodico di informazione sulla sanità integrativa.
Fondazione Health Italia_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *