È INIZIATO IL CAMPIONATO EUROPEO DI CALCIO! IL MENU’ CONSIGLIATO DAGLI ESPERTI PER DIGERIRE BENE

È iniziato il campionato Europeo di calcio! Attenzione però a non farci prendere troppo dal tifo e a mantenere una sana alimentazione.

Da qualche giorno è iniziato il campionato Europeo di calcio, che terrà incollati al televisore tantissimi italiani. Tifare la Nazionale è anche un’ottima occasione per riunire a tavola parenti e amici, ma gli esperti consigliano di fare attenzione a quello che mangiamo per evitare problemi di digestione, di pesantezza e i chili di troppo.
Gli alimenti “veloci” che solitamente vengono consumati durante la partita, quali pizze, focaccine, patatine, bevande gassate e alcoliche, caffè, oltre al fumo, rappresentano un problema dal punto di vista digestivo, soprattutto per chi soffre di sindrome dell’intestino irritabile e, se assunti in grandi quantità, possono dare origine a dolori addominali e gonfiore.
Gli esperti consigliano di non farci prendere troppo dal “tifo” e di mantenere sotto controllo una sana alimentazione.
campionato europeo
 
Secondo uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l’osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto elaborando i pareri di oltre 70 chef in occasione degli Europei di calcio, è emerso che il menù made in Italy, con piatti tipici della tradizione italiana semplici da preparare con ingredienti genuini, come insalate di riso e pasta fredda, resta in cima alla classifica per l’83% degli chef italiani; per il 65% la frutta e la verdura non devono mancare, come anche il pesce (59%), l’acqua (57%) e un buon bicchiere di vino Doc (51%) o di birra italiana (48%).
Il menù ideale per il nutrizionista e gastroenterologo Luca Piretta, specialista in Scienza della Nutrizione umana all’Università Sapienza di Roma, prevede una merenda leggera verso le 18 con un toast farcito di bresaola o tacchino, per poi cenare dopo il match con un piatto di pasta: dopo la partita, infatti lo stress sarà notevolmente ridotto e a quel punto non dovrebbero esserci problemi digestivi, soprattutto se l’esito sarà positivo. Se la partita si dovesse protrarre fino a  tarda serata, invece, raccomanda qualche biscotto leggero o delle fette biscottate abbinate a una spremuta.
Nella blacklist dei cibi, per l’81% degli esperti NO ai fritti perché causano frequenti irritazioni intestinali, agli alimenti troppo salati (66%) come pizzette e salatini e ai cibi piccanti o troppo speziati (59%) come nachos (56%) e kebab (53%). Sconsigliato anche il consumo eccessivo di alcolici (64%), bibite gassate (49%) e dolci (44%). “Dobbiamo ricordare quanto sia importante rispettare i ritmi del nostro corpo, compresi quelli che coinvolgono i fenomeni di digestione, di assorbimento e il metabolismo -ha sottolineato Piretta-. Sono ormai numerosi gli studi che concordano sul fatto che per la nostra salute è meglio mangiare di più nella prima parte della giornata, in particolare i carboidrati, e meno la sera”.
Mutua Mba, società generale di mutuo soccorso, augura a tutti gli associati una buona visione, non dimenticando la sana alimentazione accompagnata, per l’occasione, da piatti ideali al Tricolore.
Forza Azzurri!

Nicoletta Mele
Nicoletta Mele
Laureata in scienze politiche. Dal 2001 iscritta all’ Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha collaborato con testate giornalistiche e uffici stampa. Dopo aver conseguito il master in “ Gestione e marketing di imprese in Tv digitale”, ha lavorato per 12 anni in Rai, occupandosi di programmi di servizio e intrattenimento. Dal 2017 è Direttore Responsabile di Health Online, periodico di informazione sulla sanità integrativa.
Banca delle Visite_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *