Il tè nero. Ottimo alleato del corpo, dalle bruciature ai capelli più lucidi

Alessandro Notarnicola

Alessandro Notarnicola

Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
Alessandro Notarnicola

Il tè nero ha moltissimi benefici per la salute e per il corpo.

Lo si beve per tradizione alle ore 5 del pomeriggio accompagnato o con latte, alla maniera britannica, o con qualche goccia di limone. Stiamo parlando del tè nero che, come accade con quello verde, aiuta la perdita di peso e procura inoltre altri benefici alla salute e dunque al benessere del corpo umano.
Merito del fatto che modifica i batteri nell’intestino, aumentando il metabolismo dell’energia a livello del fegato.

E’questo quanto emerge da uno studio della University of California Los Angeles, pubblicato su European Journal of Nutrition. Stando a quanto ammesso dai ricercatori sia il tè verde che quello nero promuovono a livello intestinale la presenza di batteri associati alla massa corporea magra, inducendo una diminuzione di quelli legati all’obesità e modificando persino il metabolismo ma in due modi perfettamente distinti. Nel tè verde i polifenoli, sostanze note per la loro azione positiva sulla salute, vengono assorbiti, mentre nel tè nero sono troppo grandi perché questo si verifichi, perciò avviene un meccanismo che stimola la crescita di batteri intestinali e la formazione di acidi grassi a catena corta, legati al metabolismo dell’energia. “I risultati suggeriscono che il tè verde e quello nero sono prebiotici, cioè sostanze che inducono la crescita di microrganismi buoni che contribuiscono al benessere”, ha fatto sapere Susanne Henning, coordinatrice della ricerca.

Ai fini dello studio a quattro gruppi di topi sono state assegnate diete differenti, a due delle quali, con molti zuccheri e grassi, sono stati aggiunti estratti di tè verde o nero. A seguito di circa un mese, ben quattro settimane, il peso dei topi che avevano assunto estratti dei due tè risultava diminuito come quello di altri che avevano assunto pochi grassi e vi erano nell’intestino più batteri legati alla massa magra. In particolare, col tè nero aumentava la presenza di un batterio delle Lachnospiraceae, Pseudobutyrivibrio.

Di poteri benefici il tè ne ha tanti vediamone alcuni:

  1. L’assunzione di tè rende molto più lucidi del normale i capelli più spenti e senza vita. Se nel corso dello shampoo si applica il tè verde o nero anche le ciocche ribelli tornano al loro posto. Come funziona? Introdurre in infuso per 15 minuti e lasciar bollire per un paio d’ore o anche tutta la notte; versare su i capelli appena sciacquati e lasciare agire per 10 minuti. Per conservare la lucentezza, finire con un lavaggio con il balsamo.
  2. Allevia le bruciature. Sono compresse ottenute da bustine di tè la magica cura per bruciori e arrossamenti da troppo sole. Sono sufficienti bustine di tè nero e delle vecchie magliette.
  3. Lenisce il gonfiore causato da una comune puntura d’insetto. Si pensi all’estate e all’arrivo delle zanzare. E’ consigliabile provare con una bustina di tè da applicare direttamente sulla puntura.
  4. Ottimo e naturale rimedio per le occhiaie e le borse sotto gli occhi. Il merito è della caffeina che restringe i vasi sanguigni sotto pelle ed elimina i cerchi scuri sotto gli occhi.
  5. Elimina il cattivo odore dei piedi. Si consiglia immergere i piedi in una bacinella di tè bollito e raffreddato. L’acido tannico contenuto nel tè ha proprietà antibatteriche e antifungini che purificano letteralmente i piedi distendendoli.
  6. Tonifica e idrata la pelle più di qualsiasi cremina comperata al banco di una profumeria. Direttamente sul viso o applicato con batuffoli di cotone due volte al giorno elimina le impurità, restringe i pori e dona un aspetto raggiante alla pelle.
  7. Dopo la barba rende la pelle liscia e morbida senza lasciare spazio a irritazioni. Se le gambe reagiscono con prurito e rossore, si deve tamponarle con bustine fredde di tè nero. L’acido tannico procura un sollievo immediato.
  8. Tornando alla stagione estiva, il tè accresce e migliora l’abbronzatura. Sempre per la sua proprietà colorante, il tè nero è anche indicato per chi desidera un boost alla tintarella tutto naturale. Anche qui basta usare una spugnetta imbevuta di tè nero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *