Stop al dolore grazie al medico amico: Giornata Nazionale “Niente Male”

In occasione della Giornata Nazionale Niente Male, sono stati attivati in 11 centri commerciali, da Aosta a Palermo, dei test per combattere il dolore.

Immaginate di essere pazienti di un medico in grado di percepire lui stesso il vostro dolore. E’ cosa rara, ma possibile. Joel Salinas è un neurologo americano che ha raccontato la sua esperienza in un’intervista rilasciata alla Bbc, attraverso la quale ha raccontato la sua condizione chiamata “sinestesia del tocco a specchio”.
La “sinestesia del tocco a specchio”, fa sì che una persona possa percepire sensazioni tattili osservando un’altra persona che viene toccata e, secondo uno studio della Goldsmith University di Londra, riguarda l’1,6% della popolazione mondiale. E’ stata descritta per la prima volta nella letteratura medica nel 2005, secondo la quale tutti nasciamo sinestesici. E’ infatti piuttosto frequente che i bimbi percepiscano forme associate ai colori, ma questa fusione delle percezioni diminuisce nella maggior parte delle persone poiché il nostro cervello rimuove le connessioni non necessarie attraverso quello che i ricercatori chiamano pruning (letteralmente potatura). Una delle ipotesi sulle cause della sinestesia è che un pruning difettoso porti a un eccesso di connessioni. Questo però non significa che tutti i medici sono sinestesici, per cui ognuno di noi deve avere una corretta valutazione del proprio dolore, evitare il fai da te nelle cure e recarsi quindi dal medico prima che il dolori diventi cronico.
Oggi, in occasione della Giornata Nazionale Niente Male, sono stati attivati in 11 centri commerciali, da Aosta a Palermo, dei test per combattere il dolore.
L’obiettivo è quello di sensibilizzare sull’importanza di una corretta valutazione del dolore, per migliorarne la gestione ed evitare che diventi cronico. A tal proposito il Sindacato Nazionale Autonomo Medici Italiani (SNAMI) e la Società Scientifica 4S, con il supporto incondizionato di Menarini,  promuovono la quarta edizione del Medico Amico Day, interamente dedicata alla valutazione gratuita del dolore nei maggiori centri commerciali di 12 città.

“Indagini europee mostrano che il 94% dei cittadini prima o poi prova dolore con intensità moderata o severa, nonostante una terapia sia in corso in tre casi su quattro. Questo significa vivere in media circa 6 anni con un dolore continuo, un periodo già lunghissimo che diventa interminabile per il 20% dei pazienti, nei quali il dolore diventa una costante che accompagna oltre 20 anni della loro vita. Eppure, il diritto a non provare dolore è anche sancito dalla legge, la 38 del 2010“. Le parole di Angelo Testa, Presidente Nazionale SNAMI.
Secondo le stime, sono 20 milioni gli italiani colpiti da dolore che si recano dal medico di famiglia: l’80% delle visite riguarda la regione lombare e le articolazioni. Spesso il dolore viene trattato con “il fai da te” e in oltre l’82% dei casi gli antinfiammatori non steroidei sono confusi con gli analgesici e utilizzati male tanto da provocare intossicazioni. Solo il 18% di chi lamenta un dolore fastidioso riesce a controllarlo davvero.
L’elenco dei centri dove potersi sottoporre ai test:
ELENCO CENTRI COMMERCIALI
AOSTA – ‘LE HALLES D’AOSTE’ DI POLLEIN
CUNEO – ‘BIGSTORE’ DI BRA
CASERTA – ‘CAMPANIA’ DI MARCIANISE
CAGLIARI – ‘LE VELE & MILLENIUM’
FROSINONE – ‘PANORAMA’ DI ALATRI
GORIZIA – ‘BELFORTE GRAND SHOPPING’ DI MONFALCONE
MATERA – ‘HERACLEA’ DI POLICORO
PESARO – ‘AUCHAN’ DI FANO
PALERMO – ‘CONCA D’ORO’
REGGIO EMILIA – ‘LA TERRAZZA’ DI MONTECCHIO EMILIA
TERNI – ‘IPERCOOP’

Nicoletta Mele
Nicoletta Mele
Laureata in scienze politiche. Dal 2001 iscritta all’ Ordine Nazionale dei Giornalisti. Ha collaborato con testate giornalistiche e uffici stampa. Dopo aver conseguito il master in “ Gestione e marketing di imprese in Tv digitale”, ha lavorato per 12 anni in Rai, occupandosi di programmi di servizio e intrattenimento. Dal 2017 è Direttore Responsabile di Health Online, periodico di informazione sulla sanità integrativa.
Health Italia_728

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *