Preoccupazione per la salute della regina Elisabetta

La famiglia reale è riunita a Balmoral, in Scozia, l’Arcivescovo di Canterbury ha pubblicato un tweet di preghiera, ed Harry e Meghan si sono messi in viaggio. Gli occhi del mondo sono puntati sul Regno Unito e in modo specifico sulle stanze della regina Elisabetta II che, stando a quanto dicono i media britannici, sarebbe sotto controllo medico. “In seguito a una nuova valutazione del suo stato questa mattina, i dottori della Regina hanno espresso preoccupazione e raccomandato che ella rimanga sotto sorveglianza medica”, annunciano dal palazzo.

A darne l’allarme dunque sono gli stessi medici della sovrana che si sono detti fermamente preoccupati per le sue condizioni di salute. Intanto la BBC ha stravolto la programmazione delle prossime ore per seguire da vicino, e in diretta, tutti gli aggiornamenti. Soli due giorni fa la regina, 96 anni, si è mostrata in pubblico in piedi ma fragile nella residenza scozzese di Balmoral per il passaggio di consegne alla testa del governo britannico fra Boris Johnson e Liz Truss che poche ore fa, tramite una nota ufficiale, ha espresso la propria vicinanza alla famiglia reale. L’intero Paese – ha scritto – è profondamente preoccupato per le notizie giunte da Buckingham Palace sulle condizioni di Elisabetta II. I miei pensieri e i pensieri di tutto il popolo del Regno Unito sono per sua Maestà la Regina e per la sua famiglia in questo momento”.

Nella giornata di mercoledì invece Buckingham Palace aveva annunciato che non avrebbe partecipato a un meeting virtuale. La stessa nomina della Truss a primo ministro è avvenuta a Balmoral e non a Londra come invece accade tradizionalmente. Intanto una piccola folla si è radunata all’esterno di Balmoral, la tenuta di caccia tanto cara alla sovrana e dove ella stessa riposa in queste ore, e anche davanti ai cancelli di Buckingham Palace. Come è noto, il popolo inglese è molto vicino a Elisabetta II che, nonostante un piccolo momento di allontanamento e di incomprensione, avvenuto con la morte di Lady Diana, non si sono mai realmente distaccati. Torna dunque in queste ore la stessa apprensione dello scorso febbraio, quando la sovrana è risultata positiva al Covid19.< Figlia maggiore del Duca di York, che in seguito diventerà re con il nome di Giorgio VI, è stata incoronata regina all’età di 25 anni nell’Abbazia di Westminster e ha sposato il principe Filippo, venuto a mancare nell’aprile dello scorso anno, nel 1947. Ad oggi, il suo regno è il più lungo di tutta la storia britannica, avendo superato il 9 settembre 2015 il precedente record detenuto dalla sua trisavola Vittoria di 63 anni, 7 mesi e 2 giorni (pari a 23 226 giorni), ed è il più lungo in assoluto per una regina.  Il suo regno ha visto 15 primi ministri del Regno Unito e ancor più numerosi primi ministri e governatori degli altri stati membri del Commonwealth delle nazioni. Per la sua durata, come scrive Kevin Lynch in Elizabeth II sets new record for Longest reigning queen ever, su Guinness World Records il regno di Elisabetta II è al 2º posto nella classifica dei regni più lunghi della storia, dietro solo al regno del Re Sole, Luigi XIV di Francia; è anche il Capo di Stato in carica da più tempo, dopo la morte di Rama IX di Thailandia, avvenuta il 13 ottobre 2016.

Nella prima serata di ieri, giovedì 8 settembre, Buckingham Palace ha dato la notizia della morte della Regina Elisabetta II: “The Queen died peacefully at Balmoral this afternoon. The King and The Queen Consort will remain at Balmoral this evening and will return to London tomorrow”

Alessandro Notarnicola
Alessandro Notarnicola
Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
Scegliere_salute_728

Comments are closed.