Cosmetici e antiaging: le farmacie a servizio del pubblico

Alessandro Notarnicola

Alessandro Notarnicola

Mi occupo di giornalismo e critica cinematografica. Dopo la laurea in Lettere e Filosofia nel 2013, nel 2016 ho conseguito la Laurea Magistrale in "Editoria e Scrittura". Da qualche anno mi sono concentrato sull'attività della Santa Sede e sui principali eventi che coinvolgono la Chiesa cattolica in Italia e nel mondo intero.
Alessandro Notarnicola

Che il settore della cosmesi sia in vetta alle classiche dei mercati mondiali è cosa nota, quindi non sarà una sorpresa scoprire che proprio dalla Cina arrivano le ultimissime novità per la pelle dell’universo femminile sempre pronto a dedicare del tempo alla dea della bellezza.

Nella Cina contemporanea, i rituali beauty sono molto importanti tanto che non sono poche le donne cinesi che una volta all’estero non riescono a trovare cure adatte alla pelle e alle abitudini. Per questo motivo qualche mese fa, insieme a giovani colleghi italiani e inglesi, ha aperto Pico Milan, la prima clinica estetica focalizzata sui clienti cinesi con sede in Europa (e tra un mese anche a Londra e Shanghai). Tra i fiori all’occhiello, molto accreditata è la tecnologia filler indicata per il viso e non meno per le zone più sensibili come il contorno occhi e i solchi nasolabiali.

Dalla Cina all’Italia il passo è breve soprattutto se il tema è lo stesso, l’antiaging.

Nella rete delle 600 farmacie specializzate di tutta Italia il periodo dall’1 al 14 aprile sarà dedicato proprio al siero antietà, se così si può dire.

Si tratta di un’iniziativa pensata per aiutare i cittadini a individuare il percorso più adatto per prevenire e rallentare i segni del tempo.

“Sono numerosi i fattori che contribuiscono alla comparsa dei segni dell’invecchiamento: non solo l’inevitabile trascorrere degli anni, ma anche l’inquinamento, la fotoesposizione, lo stile di vita, l’alimentazione scorretta e molto altro ancora”, ha spiegato il dottor Paolo Borgarelli, amministratore nazionale delle Farmacia specializzate.

Nel corso dell’iniziativa, nella prima parte del mese d’aprile, i farmacisti delle Farmacia specializzate si metteranno a disposizione del pubblico per fornire risposte concrete e affidabili a questa esigenza molto sentita, offrendo anche approfondimenti specifici su tematiche come il legame tra invecchiamento ed esposizione al sole. Il fenomeno del foto invecchiamento è dovuto principalmente all’effetto dei raggi UVA, – aggiunge Borgarelli – che penetrando negli strati più profondi della pelle, causano una iperproduzione di radicali liberi. Questo attiva la degradazione delle principali strutture della pelle: collagene ed elastina”.

I segni dell’invecchiamento si manifestano in modi differenti e con un’entità diversa da individuo a individuo: rughe d’espressione più o meno profonde, macchie cutanee, assottigliamento della pelle, perdita di tonicità, ma anche diradamento e perdita della lucidità dei capelli. Ecco perché diventa importante ricevere dei consigli che rappresentino una soluzione personalizzata e formulata sulle singole esigenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *