Caduta dei capelli, come combatterla?

Silvia Terracciano

Silvia Terracciano

Diplomata in Perito Aziendale nel 2000, nel 2008 consegue anche il diploma in Scienze Naturopatiche ad indirizzo Psicosomatico. Continua a studiare Floriterapia , Aromaterapia, Fitoterapia, Cristalloterapia, Riflessologia, Medicina Cinese, Alimentazione Naturale e discipline come Meditazione, Reiki per il riequilibrio emozionale ed energetico. Studiosa di discipline esoteriche, ha conseguito l’attestato in Fitoterapia funzionale riequilibrio metabolico, drenaggio e detossificazione. Amante della Natura a 360°, sta approfondendo la metodologia dello studio parentale e della scienza della formazione come assistente all’infanzia. Sta inoltre studiando per conseguire il diploma magistrale in Nutrizione e Dietetica. Scrittrice e Articolista, è co-autrice di 2 ebook in vendita su Amazon, “Il Trattamento energetico vibrazionale” e “La Sacerdotessa di Bastet – gli insegnamenti segreti”.
Silvia Terracciano

Latest posts by Silvia Terracciano (see all)

La caduta dei capelli è un problema che affligge uomini e donne. Cause e rimedi sono differenti, vediamo quali sono.

La caduta dei capelli è un problema che affligge gli uomini quanto le donne anche se in quest’ultime il fenomeno è quasi sempre di carattere transitorio.

Ci sono mesi dell’anno in cui si nota un aumento nella perdita e nella caduta dei capelli, come in primavera e in autunno, dove si ha un termine del ciclo di ricrescita e l’inizio di quello nuovo.

Oltre a questo periodo i capelli possono cadere anche in altre fasi dell’anno e in questo caso le cause potrebbero essere altre.

Cause e rimedi sono differenti: vediamo  insieme quali e quando è necessario rivolgersi a uno specialista, il Tricologo.

Cause della caduta dei capelli

I fattori scatenanti della caduta dei capelli sono diversi tra cui lo stress, o casi di ereditarietà.

Cause più comuni

  • stress: il fenomeno dell’alopecia da stress può essere più o meno grave, lo stress arresta la crescita dei nuovi capelli nel momento fisiologico e normale della caduta dei vecchi e pertanto i nuovi saranno di meno, solitamente è solo una frase di transizione;
  • inquinamento ambientale: l’inquinamento del luogo in cui si vive può causare la caduta dei capelli;
  • trattamenti cosmetici aggressivi o lavaggi troppo frequenti: alcune sostanze contenute nei prodotti per capelli possono causarne la caduta, soprattutto tinte e colorazioni;
  • fattori ereditari: l’ereditarietà è uno dei fattori  se la caduta comincia dopo una certa età e non è solo periodica, ma costante;
  • squilibri o cambiamenti ormonali: gli squilibri e i cambiamenti ormonali, come un calo degli estrogeni nella donna, possono portare a una caduta dei capelli. Questo fenomeno è molto comune durante la gravidanza, post gravidanza, durante l’allattamento o in menopausa.
  • diete drastiche: una dieta lampo, di quelle brevi ma molto severe, può creare scompensi ormonali, responsabili di una inconsueta perdita di capelli;
  • disturbi alimentari come anoressia e bulimia possono provocare delle carenze vitaminiche e di minerali necessari per la salute del capello;
  • assenza di vitamina A: la carenza di questa vitamina, che assicura la salute e il nutrimento del capello, può causare un invecchiamento precoce dei capelli e la conseguente caduta;
  • carenza di zinco: lo zinco è responsabile della formazione della cheratina, che compone capelli e unghie. Una sua carenza comporta pelle e capelli più sofferenti;
  • normale ciclo di ricrescita dei capelli: tra tutte le cause della caduta dei capelli, questa è la più normale e meno preoccupante. I nuovi capelli crescendo spingono fuori i vecchi, che vengono eliminati proprio con una caduta fisiologica. Il processo di ricambio dura da uno a tre mesi, e in generale porta a una caduta quotidiana tra 50 e 100 capelli;
  • disfunzioni tiroidee ed epatiche;
  • alcuni farmaci come nel caso della chemioterapia.

I rimedi naturali contro la caduta dei capelli

Contro la caduta dei capelli, salvo i casi più gravi in cui è bene rivolgersi a un medico, si possono adottare i rimedi fai da te, come maschere nutritive, lozioni anti caduta e integratori da prendere per bocca.

L’uso comune tramanda l’utilizzo di:

  1. olio essenziale di menta e rosmarin: stimolano la circolazione sanguigna nel cuoio capelluto: applicare qualche goccia dopo il normale lavaggio dei capelli;
  2. impacchi di tea tree oil per eliminare il sebo in eccesso, che spesso causa l’ostruzione dei follicoli impedendo la nascita di nuovi capelli: si usa diluendo qualche goccia nello shampoo;
  3. aceto di mele per combattere la forfora e la formazione di sebo in eccesso;
  4. integratore di miglio o fieno greco in compresse o capsule: si trovano nei negozi specializzati aiutano a remineralizzare i capelli.

Prevenzione ed esami per stabilire la causa della caduta dei capelli

Per evitare l’eccessiva caduta dei capelli e la comparsa di eventuali malattie, bisogna anche agire in prevenzione con semplici accorgimenti come:

  • evitare di danneggiare i capelli riducendo l’uso di asciugacapelli, piastre, spazzole e bigodini termici: il calore indebolisce le proteine dei capelli e li rende fragili;
  • evitare la permanente e la stiratura chimica;
  • ridurre decolorazioni e tinte;
  • tenere i capelli quanto più possibile slegati: nastri e mollette non aiutano a respirare il cuoio capelluto;
  • scegliere uno shampoo con buon INCI;
  • fare di tanto in tanto un massaggio al cuoio capelluto, che aiuta ad aumentare il flusso arterioso verso la superficie cutanea, della testa e i follicoli capillari.

Un’alimentazione varia sana ed equilibrata è poi la miglior prevenzione possibile, soprattutto se ricca di frutta secca e semi oleaginosi come semi di girasole e di zucca.

Gli esami per stabilire la causa della caduta dei capelli sono tre:

  • la visita tricologica, un esame del capello per verificare la struttura del capello;
  • il tricogramma, un’analisi al microscopio di un campione di capelli per individuare eventuali problemi al ciclo naturale di ricrescita
  • il mineralogramma, un esame che permette di individuare eventuali insufficienze come ferro e zinco e altri minerali importanti per la salute del capello.

In caso di caduta importante è necessario rivolgersi al proprio medico quanto prima, per stabilirne la causa ed intervenire.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *